La maggior parte delle persone utilizza una serie di strumenti visivi per l’organizzazione della propria vita quotidiana: agende, calendari, lista della spesa, menù, mappe, etichette, elenchi telefonici, istruzioni per l’uso, ecc.  Mentre i neurotipici ne apprendono il loro utilizzo in modo casuale, i soggetti autistici necessitano di un intervento specifico.

I supporti visivi costituiscono un supporto per accrescere il livello di indipendenza attraverso la vista ampliando il processo comunicativo, l’efficacia della ricezione, dell’elaborazione, dell’azione e dell’espressione.

Tutti i supporti visivi possono essere presentati in forma cartacea oppure utilizzando le nuove tecnologie.

Tutto il materiale qui riprodotto è di pubblico dominio ed è stato raccolto dal web; la proprietà appartiene ai legittimi proprietari. Se qualcuno
ritenesse violati i propri legittimi diritti di proprietà intellettuale e' pregato di comunicarcelo e l'immagine in questione verrà immediatamente
rimossa.

  

Agende o Visual Schedules

Le Agende o Visual Schedules hanno la funzione di fornire le informazioni in forma logica, strutturata e sequenziale. Aiutano a gestire meglio quegli eventi della giornata che possono essere causa di confusione e frustrazione. Non bisogna mai dare per scontato che gli individui con autismo conoscano la loro routine giornaliera. Spesso non la comprendono o non la ricordano, oppure hanno dei dubbi sulla sua durata o sulla sua sequenza. Le agende forniscono informazioni sulle attività quotidiane, sulle attività straordinarie, sul mancato svolgimento di qualche attività, sulla successione degli eventi, sui cambiamenti di programma e sul momento in cui un'attività termina e la successiva inizia. L'obiettivo delle agende è quindi quello di incrementare l'indipendenza degli individui con autismo. Per questo motivo devono essere portatili e semplici da utilizzare.

 

Task Analysis

Le Task Analysis aiutano gli individui con autismo a completare un compito in modo più indipendente. Nella Task Analysis è decritta visivamente  la sequenza delle azioni da compiere per il completamento dell'attività prevista. Viene creata un'opportunità di apprendimento senza errori poichè nella pratica escludono la possibilità di sbagliare. Inizialmente l'individuo con autismo potrà avere bisogno di essere guidato, ma in seguito sarà l'ausilio visivo stesso a guidarlo mentre esegue la sequenza delle azioni. La task analysis diventerà parte della routine e consentirà all'individuo con autismo di svolgere il proprio compito in autonomia.

 

Etichette

Molti individui con autismo manifetsano delle difficoltà nella comprensione del loro ambiente. Seguendo la loro esigenza di struttura e organizzazione è possibile introdurre alcuni accorgimenti ambientali per una maggior comprensione dell'ambiente circostante e la prevenzione di comportamenti problematici. La creazione di etichette per individuare ad esempio spazi personali e collocazione di oggetti offre una opportunità di maggiore autonomia.

 

Tabella delle Scelte

La tabella delle scelte offre all'individuo con autismo la possibilità di scegliere tra varie proposte disponibili fornendo un rinforzo immediato.  La tabella consente di effettuare delle richieste in modo più accettabile, migliorare la comunicazione, allargare la possibiltà di scegliere, ridurre le richieste ristrette e limitate e i comportamenti di protesta.

 

Pausa

Un individuo con autismo che ha necessità di interrompere un'attività, esprime il suo bisogno con qualsiasi modalità. Se non conosce un modo semplice e appropriato per manifestarlo, si assisterà a comportamenti inappropriati in luogo della comunicazione. Quindi per un individuo con autismo identificare il bisogno di una pausa e prendersi una pausa appropriatamente sono abilità molto importanti. Le carte-simbolo sono un modo appropriato per richiederela. Una volta comunicato il bisogno della pausa è possibile aiutare l'individuo con autismo a scegliere quale attività svolgere durante la pausa stessa, per incontrare al meglio il suo desiderio.

PAUSA

 

  

Prima/Dopo

Talvolta si verifica che l'individuo con autismo voglia svolgere un'attività da lui preferita mentre gli è stato assegnato un compito da svolgere. Un compromesso visivo può ricordare che una volta completato il compito si potrà passare all'attività preferita.

PRIMA/DOPO

 

 

Le Regole

 

Collocazione delle persone

La mancanza di informazione sugli spostamenti e i cambiamenti di routine causano negli individui con autismo frustrazione e insicurezza. L'assenza improvvisa di una persona che si spettavano di vedere o viceversa l'arrivo inaspettato di una persona può causare incertezza e reazioni problematiche dovuti alla difficoltà nell'accettazione dei cambiamenti. Il supporto visivo riduce l'insicurezza e supporta la gestione del cambiamento offrendo informazioni sui cambiamenti, aiutando a far capire dove si trova una determinata persona e ad attendere l'avvenimento.

CHI ARRIVA?

 

 

 

 

Lasciaci la tua e-mail, ti terremo aggiornato!

Grazie per la tua mail!